Sentieri

SULLE TRACCE DI PASTORI, CONTADINI E CONTRABBANDIERI PER AMMIRARE PAESAGGI SUGGESTIVI E SCOPRIRE I SEGNI LASCIATI DALL’UOMO SUL TERRITORIO

PONTEBERNARDO / SAMBUCO

La Valle Stura di Demonte ha evidenti differenze tra i due versanti. Il destro orografico, esposto a mezzanotte, l’ubac in lingua d’oc, ha pendii ricoperti da fitte abetine e lariceti ed è solcato da profondi valloni ricchi d’acqua.

Il versante sinistro, l’adrech, il solatio è il regno del pino silvestre e delle erbe aromatiche che si adattano a un terreno più asciutto. È su questo versante che il sentiero si sviluppa, percorrendo, a metà pendio, il tratto compreso tra la gola delle Barricate, imponente barriera naturale di roccia che sovrasta Pontebernardo e le "dolomitiche& pareti di Roùocha Biancha (Monte Bersaio), che si ergono sopra Sambuco. Costeggiando campi - in passato coltivati a segale, patate e lenticchie e ora utilizzati per la fienagione o per il pascolo degli ovini - e transitando all’ombra del sempreverde pino silvestre si toccano deliziose borgate, si osservano gli alti pascoli dove le greggi trascorrono l’estate e si ammirano le imponenti vette di questo angolo di Alpi.

PONTEBERNARDO / FERRERE

Il sentiero si sviluppa tra i comuni di Pietraporzio e Argentera. Partenza è l’abitato di Pontebernardo. Seguendo l’antica mulattiera che si inerpica sul ripido pendio, si attraversano la borgata Murenz, la località Lou quioùot de la Loubìera e alcune opere fortificate in caverna degli anni ’40. Attraversando valloni dove sono visibili i segni della pastorizia, si scende fino al Rio Forneris e dopo una breve salita si intercetta la mulattiera per il colle del Ferro, seguendo la quale si giunge alla borgata Ferrere, che ospita la Mizoun dal Countrabandìer.

Il TRINCERAMENTO della LOUBIERA

Con l’inizio del Settecento una delle linee di difesa pi¨ importanti della Valle Stura diviene lo sbarramento naturale delle Barricate. Nel 1742, in previsione della discesa in Valle delle truppe dell’esercito gallo-ispano, la linea di difesa è rafforzata con un lungo trinceramento in pietra a secco, sul pianoro della Loubìera e di Murenz, oggi ancora visibile.

Carta sentieri ecomuseo

Valid CSS!Valid XHTML 1.0 Transitional
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini statistici, pubblicitari e operativi, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’ uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy. Per saperne di più e per impostare le tue preferenze vai alla sezione: Privacy Policy

×